Monthly Archives: gennaio 2015

Repubblica Centrafricana, una guerra nascosta che uccide e recluta bambini

CHIARA NARDINOCCHI – repubblica.it – In pochi ne parlano, ma la battaglia tra fazioni che da tre anni a intermittenza insanguina il paese non è ancora finita. Accordi di pace e governo di transizione hanno solo mitigato e non risolto le tensioni tra Seleka e Anti-Balaka. L’Unhcr chiede fondi: 331 milioni di dollari per soccorrere gli sfollati

Migranti irregolari, fuori dai “radar” dell’assistenza e da ogni altro diritto

MAURIZIO BONGIOANNI – repubblica.it – L’Associazione di volontariato Naga da oltre 30 anni offre supporto sanitario gratuito ai cittadini stranieri che non hanno accesso al Servizio Sanitario Nazionale. I dati raccolto con una sua ricerca permettono di documentare l’evolversi nel tempo di una popolazione che sfugge alle statistiche ufficiali. Una squadra di ricercatori ha incontrato oltre 15mila utenti fra il 2009 e il 2013: ne è uscita una fotografia approfondita sullo stato dell’immigrazione irregolare in Italia

Slitta la visita di Erdogan a Mogadiscio per la morte del Re saudita

Shukri Said – Primavera Africana – La visita del Presidente della Turchia Recep Tayyip Erdogan prevista per oggi a Mogadiscio è slittata a causa della morte, questa notte, di Re Abdallah dell’Arabia Saudita.

Immigrazione, gommone in difficoltà soccorso al largo di Malta: 20 dispersi

rainews – La Marina maltese interviene per aiutare dei migranti: un’ottantina di persone tratte in salvo nel mare in burrasca. Si teme per la vita di altre 20. Salvate 70 persone al largo della Libia

Immigrati, altri sbarchi in Calabria e Sicilia: fermati due scafisti

TgCom24 – Continuano le ondate di disperati in arrivo dall’Africa. Sabato soccorsi anche due gommoni al largo della Libia. A Reggio Calabria un migrante è arrivato cadavere

Il nuovo governo somalo già traballa

Shukri Said – Blog Primavera AfricanaDopo la nomina da parte del Presidente della Repubblica Federale somala Hassan Sheikh Mohamud del  nuovo Primo Ministro Omar Abdirashid Ali Sharmarke e la sensazionale unanimità con la quale il Parlamento gli ha votato la fiducia lo scorso 24 dicembre,  la luna di miele istituzionale sembra già finita in Somalia.