Juncker contro Praga per la riluttanza ad accogliere rifugiati da Grecia e Italia

Praga, 9 giugno 2017 – Il capo della Commissione europea Jean-Claude Juncker ha attaccato la Repubblica Ceca per la sua riluttanza ad accogliere rifugiati da Grecia e Italia secondo il programma di ricollocamenti europeo. Lunedì il governo di Praga ha detto che non accoglierà un solo rifugiato dai due Paesi. In base al programma biennale Ue in vigore da settembre 2015, il Paese che ha 10,2 milioni di abitanti ha accolto solo 12 migranti dalla Grecia a fronte di una quota prevista di 2.600 su un totale di 160.000 persone da ricollocare.

“Mi rattrista che la Repubblica Ceca abbia accolto solo 12 persone l’anno scorso e nessuno da allora” – ha spiegato Juncker in un discorso all’università Carlo di Praga.  “Per me i cechi e la Repubblica Ceca sono molto europei. Dovrebbero essere europei anche sulle migrazioni”.